Argomento del Mese

Antichi e nuovi misteri

Antichi e nuovi misteri

Il mondo del sapere è in continua evoluzione, le scoperte scientifiche si susseguono velocemente, tante sicurezze acquisite vengono messe in dubbio, anche il nostro passato non è chiaro...
Siamo proiettati verso un futuro ignoto, forse ipertecnologico, forse autodistruttivo che rischierebbe di portarci indietro lungo la linea della civiltà umana.

Alla luce delle scoperte di un numero sempre maggiore di studiosi indipendenti, la storia viene vista con occhi nuovi, le certezze circa le nostre origini vengono meno. Le domande su chi siamo, da dove proveniamo e dove andremo, anziché risolversi in risposte esplicite, generano invero altri interrogativi.

La sensazione è che la sola razionalità dell’uomo non sia più sufficiente.

La coscienza collettiva si sta sviluppando in direzione di una crescita vibrazionale che sta già coinvolgendo il pianeta Terra, la nostra casa dimensionale.

Questo richiede lo sforzo di un’apertura mentale senza precedenti, la cui accettazione può essere spesso difficile. Ma ciò non di meno avviene solo attraverso il coraggio di rimettere in discussione ciò che è considerato un dato di fatto, aprendosi a nuovi scenari evolutivi, al superamento di questo vecchio sistema di credenze. Ci vuole l’umiltà di ammettere che forse sì, ci si può essere sbagliati nell’interpretazione di certi avvenimenti, o forse semplicemente ci si è accontentati di spiegazioni superficiali, o non si è stati in grado di vedere quello che, altrimenti, incredibilmente, avrebbe potuto essere disvelato.

La rivisitazione del nostro passato, può dare il via alla costruzione di un futuro alternativo: nuove fondamenta per una nuova visione del nostro orizzonte temporale. La fisica quantistica ci ha rivelato che viviamo immersi in un mare di probabilità, ed è attraverso l’attenzione del soggetto all’evento osservato che la realtà si manifesta. Quindi tutto dipende dall’intenzione dell’osservatore: sta alla singola persona scegliere cosa vuole pensare e, di conseguenza, essere. 

In fondo, ciò che muove l’uomo nel profondo è da sempre la ricerca della verità mentre contempla il profondo mistero che è la vita.